Il Piemonte ha scelto Verbania per celebrare la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Arrivata alla sua XXII edizione, per il secondo anno la rete di Libera celebrerà in maniera diffusa questa manifestazione, animando centinaia di piazze su tutto il territorio nazionale, mentre sarà Locri la città di riferimento della manifestazione nazionale in cui si concentreranno istituzioni, scuole, associazioni, cittadini del territorio.

Per la prima volta dal 1995, questa edizione assume un valore particolare dopo il voto unanime del Parlamento che ha inserito nel calendario civile della nostra Repubblica il 21 Marzo, come Giornata in Ricordo delle vittime delle mafie.

 

Luoghi di speranza, testimoni di bellezza” è il tema che accompagnerà il 21 Marzo, durante il quale cammineremo per le vie di Verbania e con noi ci saranno scuole, istituzioni, comuni cittadini, parenti delle vittime.

Sono attese a Verbania, provenienti da tutte le province del Piemonte, 5mila persone – delle quali 3000 parteciperanno grazie a bus organizzati – che prenderanno parte alla manifestazione.

Ma il cammino per giungere in questa città, il primo giorno di primavera, è iniziato mesi fa.

La rete Piemontese ha organizzato incontri e seminari per approfondire temi legati alla mafia e al suo contrasto, raggiungendo la soglia di 150 eventi in tutto il territorio regionale.

Da gennaio, gli educatori di Libera hanno animato le scuole del Piemonte con forum, assemblee, laboratori con una media di 3/4 incontri ogni giorno.

Ma Verbania non sarà l’unico luogo nella nostra regione in cui si ricorderanno le vittime innocenti delle mafie: 500, tra aziende, sedi di associazioni e di sindacati, scuole, comuni si fermeranno per fare memoria, aderendo all’iniziativa “I luoghi del 21 marzo”.

 

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Il corteo partirà da Piazza Ranzoni, Verbania-Intra, intorno alle 9.30.

La marcia sarà accompagnata da musica e letture rendendo il nostro cammino un momento colorato.

Con noi marceranno i parenti delle vittime di mafia presenti sul territorio piemontese che vedranno ricordati, con la dignità del nome e del cognome, i loro cari assassinati dalla ferocia mafiosa.

Intorno alle 11 in piazza Giuseppe Garibaldi, Verbania-Pallanza, inizieranno gli interventi dal palco e leggeremo i nomi delle vittime innocenti delle mafie. Uomini, donne, bambini. Magistrati, giornalisti, politici. Madri, padri, figli. Cittadini della nostra Democrazia assassinati dalle mafie, in oltre 150 anni di Storia del nostro paese. 943 nomi letti ad un pubblico vario, composto da bambini e adulti, studenti e lavoratori, rappresentanti delle istituzioni e della società civile. Persone diverse che ascolteranno in silenzio e raccoglimento questo lungo elenco che rappresenta il fulcro centrale della Giornata.

A seguire ci sarà il collegamento con Locri per ascoltare insieme le conclusioni di Don Luigi Ciotti.

A concludere la mattinata si darà spazio a musica, animazione e giochi in Piazza, a cura delle scuole del territorio.

Al doveroso ricordo di quanti hanno perso la vita per mano mafiosa, si aggiungeranno momenti di riflessione, formazione, confronto grazie all’organizzazione di Workshop di approfondimento.

Molti i relatori, esperti del tema mafia e antimafia.

 

INAUGURAZIONE MOSTRA

Ore 16,30
Presso Villa Giulia

Inaugurazione Mostra “Exodus, rotte migratorie, storie di persone, arrivi e inclusione”
Interviene Monica Cerutti, Assessora Regione Piemonte

 

CONCERTO SERALE

Ore 21,00

Concerto organizzato da Libera VCO in collaborazione con “Associazioni A Distinguere” e associazione “21marzo”. Suoneranno: DON Rodriguez, Quindi, dj H.a.N

presso il Kantiere di Possaccio, via alla Cartiera n.23, Verbania.

 

PER LEGGERE IL PROGRAMMA COMPLETO CLICCA QUI 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *