ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2017 COMUNE DI ACQUI TERME
PIATTAFORMA L10
LE PROPOSTE DI LIBERA PER IL GOVERNO DELLA CITTÀ

Aderiscono all’iniziativa di Libera- presidio Stefano Saetta di Acqui Terme le seguenti associazioni e cooperative del territorio:

A.N.P.I. Sezione Pietro Minetti Mancini di Acqui Terme –- Archicultura –- Azione Cattolica, Associazione Interparrocchiale di Acqui – CESTE APS –- Cittadinanza Attiva –- Comunità M.A.S.C.I. di Acqui Terme – Equazione – Gruppo SCOUT Acqui 1 – Gruppo volontariato assistenza handicappati GVA – Liberi Pensanti

Nel 2010, in occasione delle elezioni regionali, Libera Piemonte aveva concretizzato un’intuizione importante: proporre dal basso, ai futuri consiglieri, dei nodi su cui lavorare nella futura legislatura. Per questo Libera Piemonte creò una piattaforma politica con 10 proposte concrete da sottoporre ai candidati alle elezioni, chiedendo un impegno serio nell’attuazione di queste, qualora fossero stati concordi, o di spiegare i motivi per cui non le volessero appoggiare.

L’intento era quello di creare trasparenza e dialogare con i candidati, porre l’attenzione dei politici su tematiche ritenute cruciali per Libera, ma soprattutto strutturare un rapporto di collaborazione tra le istituzioni e la società civile, legame fondamentale per combattere le mafie e la corruzione e l’instaurarsi di queste nella politica e nell’imprenditoria.

Negli anni il metodo delle piattaforme ha preso piede nei vari territori, vedendo nascere iniziative simili ad Alessandria, Verbania, Leinì, Rivarolo Canavese, Rivoli, Novi Ligure, Casale Monferrato, Ovada e altri ancora. E su questi presupposti nasce questa piattaforma.

Abbiamo raccolto 10 punti che il presidio di Libera di Acqui Terme e le altre associazioni del territorio intendono porre all’attenzione di chi amministrerà la città dopo queste elezioni. Si tratta di punti elaborati in base alle esigenze del territorio e ai principi di Libera, ovvero quelli dell’antimafia, della memoria, della legalità e educazione alla cittadinanza attiva.

Questa piattaforma non vuole essere soltanto uno strumento propositivo in periodo elettorale, ma vuole essere, in primo luogo, un metodo attivo e continuativo di interazione tra società civile a amministrazione locale.
Infatti i candidati che decideranno di sottoscrivere questo documento, si impegnano non solo ad attuare i punti sottoscritti ma anche a dare riscontro, alla cittadinanza, del lavoro svolto nel tempo. Per questo Libera e le associazioni che appoggiano la piattaforma si impegnano a monitorare l’attività dell’amministrazione comunale e chiedere, con scadenze periodiche, momenti pubblici di verifica e confronto sul lavoro operato.

Ci teniamo a sottolineare che Libera è una rete di associazioni totalmente apartitica, ma, al contempo, politica, concependo l’agire politico come responsabilità civile.
La criminalità organizzata, la corruzione e l’illegalità sono un danno per l’intera società e la lotta a queste non può che considerarsi un impegno comune a tutti i cittadini, un movimento che parte dalla società civile e che dev’essere prassi per le istituzioni, in modo totalmente indipendente dalle idee partitiche.

SCARICA LA PIATTAFORMA

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *