Si è svolta presso il Tribunale di Milano (Ufficio del giudice per le indagini preliminari) l’udienza per le minacce di Totò Riina rivolte a Luigi Ciotti, presidente di Libera, intercettate il 14 settembre 2013 nel carcere di Opera a Milano, nel corso di una conversazione tra il capomafia di Corleone e il boss della Sacra Corona Unita, Alberto Lorusso.
Luigi Ciotti, presidente di Libera, parte offesa nel procedimento, è stato in aula con l’avvocato Enza Rando, mentre all’esterno del tribunale una delegazione di coordinamenti e presidi di Libera provenienti da varie parti d’Italia ha testimoniato la propria vicinanza al presidente.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *