Libera Piemonte

Archivio di giugno

Armonia 2017: il festival in ricordo di Bruno e Carla Caccia

“Armonia, l’arte Libera il bene” è un festival di arte e musica dedicato alla memoria di Bruno Caccia e quella della moglie Carla. Bruno Caccia, Procuratore Capo di Torino è stato assassinato 34 anni fa, per volere della ‘ndrangheta. Era il 26 giugno 1983, quando in via Sommacampagna a Torino, un gruppo di killer assassinò […]

martedì 27 giugno 2017

Processo Caccia Bis: l’arringa dell’avvocato Repici, capitolo 2

Un delitto deciso dalla ’ndrangheta e dai apparati dello stato. Fabio Repici, legale della famiglia Caccia, cita un passaggio di un’intervista rilasciata da Renato Curcio, il fondatore e terrorista delle Brigate Rosse, per spiegare ciò che non si è voluto accertare attorno all’omicidio di Bruno Caccia per il cui delitto oggi si sta processando Rocco […]

venerdì 9 giugno 2017

Processo Caccia Bis: l’arringa dell’avvocato Fabio Repici

Chiusa la requisitoria del Pm Marcello Tatangelo, nel processo a carico di Rocco Schirripa, accusato di aver preso parte all’assassinio di Bruno Caccia, è arrivato il momento delle parti civili. Nell’udienza del 25 maggio, l’avvocato Fabio Repici, difensore della famiglia Caccia, ha iniziato la sua arringa. Ecco il racconto dell’esposizione del legale di fronte alla […]

giovedì 1 giugno 2017

25 anni dalla Strage di Capaci: la due giorni in Cascina Caccia

Due giorni di formazione e confronto, in un bene confiscato alle mafie e restituito alla collettività. La rete di Libera Piemonte, come ormai da 9 anni, si è ritrovata per ricordare la Strage di Capaci passando un week end per formarsi e informarsi sul tema mafia e antimafia.

mercoledì 31 maggio 2017

Minacce Riina a Luigi Ciotti: presidio di solidarietà

Si è svolta presso il Tribunale di Milano (Ufficio del giudice per le indagini preliminari) l’udienza per le minacce di Totò Riina rivolte a Luigi Ciotti, presidente di Libera, intercettate il 14 settembre 2013 nel carcere di Opera a Milano, nel corso di una conversazione tra il capomafia di Corleone e il boss della Sacra […]

lunedì 29 maggio 2017

Processo Caccia Bis: ecco perché il Pm ha chiesto la pena dell’ergastolo

Una lunga requisitoria, divisa in 3 parti, con la richiesta di pena dell’ergastolo, perché l’imputato ha commesso il reato “oltre ogni ragionevole dubbio”. Il Pm Marcello Tatangelo conclude chiedendo l’ergastolo per Rocco Schirripa, pluripregiudicato e uomo della ‘ndrangheta, a processo per aver preso parte all’omicidio di Bruno Caccia, procuratore Capo della Repubblica di Torino. Nel […]

venerdì 26 maggio 2017

Processo Caccia Bis: secondo capitolo della requisitoria del Pm

Secondo capitolo della requisitoria del Pm Marcello Tatangelo, pubblica accusa nel processo che vede Rocco Schirripa accusato di esser uno degli esecutori materiali dell’omicidio di Bruno Caccia. Il processo che vede il pluripregiudicato, uomo di ‘ndrangheta a giudizio a Milano, è entrato nelle fasi conclusive. Questa la cronaca di una delle ultime udienze dedicata agli […]

mercoledì 24 maggio 2017

Processo Caccia Bis: per il Pm Schirripa è colpevole, oltre ogni ragionevole dubbio

“È provato, oltre ogni ragionevole dubbio, che l’imputato è colpevole del reato per cui procediamo”. Il reato è quello di omicidio e l’imputato è Rocco Schirripa, pluripregiudicato affiliato alla ‘ndrangheta arrestato nel dicembre del 2015 con l’accusa di aver preso parte al gruppo di fuoco che ha freddato sotto casa Bruno Caccia, Procuratore della Repubblica […]

giovedì 18 maggio 2017

Cascina Caccia, da 10 anni stiamo scrivendo una nuova storia

Il 17 maggio del 2007  viene definitivamente liberata dagli occupanti, nonostante il bene fosse stato confiscato definitivamente nel 1999. Appartenuto alla potente famiglia di ‘ndrangheta dei Belfiore, è stata restituita alla collettività, grazie alla legge 109 del ’96. Il bene è stato dedicato alla memoria di Bruno Caccia, magistrato assassinato per volere di Domenico Belfiore, […]

mercoledì 17 maggio 2017

Rivarolo Canavese: le ragioni dello scioglimento per mafia

Circa un mese fa, Fabrizio Bertot, ex sindaco di Rivarolo Canavese, ha organizzato un convegno per provare l’ingiustizia subita dal comune da lui amministrato, colpito da decreto di scioglimento per infiltrazione mafiosa, nel 2012. Abbiamo cercato di rispondere, carte alla mano, alle tesi portate durante l’incontro. Dopo aver letto le carte giudiziarie, è possibile sostenere […]

lunedì 10 aprile 2017