Scuole in rete per la legalità democratica

La rete di Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie opera da molti anni sul territorio piemontese attraverso percorsi educativi, eventi pubblici in memoria delle vittime e proposte di impegno per gli studenti e gli insegnanti.

Insieme a Libera, le scuole e i docenti si chiedono come costruire percorsi autentici e significativi, in grado di porre le basi per formare cittadini responsabili e capaci di rifiutare la via dell’illegalità, della prepotenza e della furbizia.

Per questo motivo riteniamo sia importante tornare a ragionare sulla comunità educante, condividendo le pratiche, le esperienze e i progetti che arricchiscono e danno vitalità alle scuole e che possano aiutarci nella costruzione di un futuro senza mafie.

Per questo motivo, è nata la “Rete di Scuole per la Legalità democratica” con gli obiettivi di:

  • Promuovere la condivisione delle esperienze, delle attività didattiche, dei progetti legate allo sviluppo della cultura della legalità e dell’impegno contro le mafie.
  • Favorire, attraverso la progettazione in rete, la consapevolezza del legame tra la scuola e il territorio, per permettere agli studenti di comprendere come la scuola sia inserita in un contesto più ampio, cittadino, regionale e nazionale. La rete con enti del terzo settore e delle Istituzioni vuole facilitare, inoltre, il legame con il mondo esterno, per sottolineare come la legalità sia possibile sia dentro la scuola che fuori.
  • Combattere il pessimismo e la rassegnazione, attraverso le testimonianze, gli eventi e gli incontri che dimostrino concretamente la possibilità di scegliere la via della legalità e della democrazia.
  • Favorire la trasversalità delle esperienze, attraverso la condivisione e la comunicazione di ciò che viene fatto, sia tra scuole dello stesso grado, sia in verticale.
  • Offrire agli insegnanti uno spazio di confronto, di condivisione e di formazione sulle prassi concrete e sull’orizzonte di senso per essere educatori alla legalità democratica nei contesti scolatici e territoriali che animiamo.
  • Coinvolgere le famiglie nelle esperienze di legalità e nella promozione della cultura della legalità democratica nei contesti quotidiani.
  • Celebrare la giornata della memoria e dell’impegno contro le vittime innocenti di tutte le mafie, il 21 marzo, come definito dalla legge n. 20 dell’8 marzo 2017.
Scuole aderenti

DD Anna Frank, Via Cavagnolo 35, Torino. Dirigente scolastico: Giuseppe Baldo

IIS Peano, Corso Venezia 29, Torino. Dirigente scolastico: M.G. Gillone

IC Volpiano, Viale Carlo Alberto dalla Chiesa 1, Volpiano (TO). Dirigente scolastico: Stefania Prazzoli

IC Ilaria Alpi, Corso Novara 26, Torino. Dirigente scolastico: Luisa Dal Paos

IPIA Plana, Piazza Robilant 5, Torino. Dirigente scolastico: Giuseppe Panico

IC Verbania Intra, Via Rosmini 6, Verbania. Dirigente scolastico: Nadia Tantardini

ITES Russell-Moro, Corso Molise 58, Torino. Dirigente scolastico: Marina Maifredi

IC Condove, via De Amicis 1, Condove (TO). Dirigente scolastico: Cristina Cerruti

Liceo Gioberti, Via Sant’Ottavio 9/11, Torino. Dirigente scolastico: Vincenzo Pappalettera

I.I.S.Martinetti, Via Montello, 29, Caluso (TO). Dirigente scolastico: Daniele Vallino

ITTS Grassi, Via Paolo Veronese 305, Torino. Dirigente scolastico: Patrizia Chiesa Abbiati

 

Le risorse della rete (PDF)

Attività e articolazione del percorso

Il primo momento formativo della rete è stato il 1 dicembre per discutere del tema “le regole del gioco, il gioco delle regole”: è stato un pomeriggio aperto alle scuole della Provincia di Torino, in cui far emergere, grazie anche all’aiuto di esperti e testimoni, come il gioco, nelle sue diverse accezioni, possa diventare il filo conduttore delle attività delle scuole per l’anno scolastico in corso. Vedi la locandina dell’evento

Durante l’anno, gli insegnanti della rete potranno scambiarsi materiale, suggerimenti formativi, esperienze, potranno inoltre organizzare momenti assembleari congiunti, con ospiti selezionati in base all’età degli studenti e potranno, infine, condividere l’andamento dei percorsi attraverso la pagina dedicata sul sito di libera Piemonte

A fine anno verrà organizzato un momento di festa e di condivisione dei percorsi svolti in cui tutte le classi aderenti potranno rappresentare il lavoro.

Per informazioni o per aderire alla rete:
Elisa Ferrero – [email protected]