La musica come strumento di inclusione e integrazione, per affrontare il disagio sociale, le crescenti problematiche relative all’immigrazione, alla dispersione scolastica, alla solitudine.
Orme lancia una raccolta fondi on line per sostenere il progetto “In classe si può. Dire, fare, orchestrare”, attivo da 4 anni nell’Istituto Regio Parco.
Questo progetto prende le mosse da “El Sistema”, programma ideato da José Antonio Abreu che, nel 1975, in Venezuela, costituendo un’orchestra con dei ragazzi inizia a girare tra i barrios, facendo conoscere la musica classica, riuscendo ad aggregare i più giovani.
Da questa esperienza, nel 2010, in Italia nasce il Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili, del quale Orme ne è un nucleo.
Orme decide così di portare l’orchestra tra i banchi perché far parte di un’orchestra vuol dire accettarne le regole, le gerarchie, condividere gli stessi spazi e gli stessi luoghi. Far musica insieme è dunque un potente mezzo comunicativo ma anche e soprattutto educativo.
Sceglie di organizzare questo percorso educativo nell’Istituto Comprensivo Regio Parco, contraddistinto da un’elevata percentuale di alunni di cittadinanza non italiana e da un’utenza proveniente spesso da un contesto economico e socio-culturale svantaggiato.
Per portare avanti “In classe si può. Dire, fare, orchestrare”, Orme ha bisogno di tutti noi. Con un piccolo contributo possiamo permettere a centinaia di bambini di continuare a suonare e divertirsi in classe.
Abbiamo tempo 60 giorni.

PER SOSTENERE QUESTO PROGETTO CLICCA QUI