Corruzione

L’Osservatorio Corruzione è stato fondato nell’aprile 2011 insieme al presidio Antonino Cassarà e parte della rete di Libera. In origine osservatorio e presidio coincidevano: portavamo come presidio il nome di Antonino Cassarà, Vice Dirigente della squadra mobile di Palermo, che fece parte del pool antimafia della Procura di Palermo e venne ucciso da Cosa Nostra il 6 agosto 1985.

Noi siamo e restiamo comunque l’osservatorio corruzione anche se oggi che il presidio non esiste più.

Siamo un gruppo di giovani laureati che ha scelto di impegnarsi nell’autoformazione, nell’approfondimento delle tematiche relative alla corruzione e nella diffusione dei risultati del proprio lavoro, principalmente attraverso lo strumento rappresentato da questo sito.

Noi siamo semplicemente parte di quella stessa società civile alla quale sono sottratte risorse tramite ogni atto di corruzione.

Noi siamo dell’idea che i corrotti debbano restituire ciò che hanno rubato.

Noi siamo persone stanche di pensare che non ci sia un’alternativa.