No alla vendita dei beni confiscati

Con l’approvazione al Senato del “decreto sicurezza“, nell’articolo 36 si liberalizza la vendita ai privati, con aste pubbliche, dei beni confiscati ai boss. Dieci anni dopo l’ipotesi avanzata dal governo Berlusconi che propose con un emendamento alla legge finanziaria per il 2010 la vendita dei beni confiscati e poi bloccata…

Leggi tutto

Il Caffè Corretto, al Bar Italia Libera

Centosessantotto giorni da oggi. Un countdown particolare, per dar gambe al progetto di restituzione sociale di un bene un giorno appartenuto alla ‘ndrangheta. Parliamo del Bar Italia Libera, nel recente passato luogo di summit e affiliazioni delle cellule di ‘ndrangheta del trorise, sgominate dall’Operazione Minotauro. Oggi è un luogo diverso, gestito…

Leggi tutto

Armonia contro le mafie

  Un festival per dare spazio all’arte in Cascina Caccia. Armonia si è conclusa ieri e, come da 4 anni, è il modo scelto per ricordare l’assassinio di Bruno Caccia, magistrato torinese freddato dalla ‘ndrangheta nel 1983, a Torino. Il bene di San Sebastiano da Po’, appartenuto alla famiglia Belfiore…

Leggi tutto

8 marzo: donne e Cascina Graziella

  a cura dell’Osservatorio di Libera Piemonte “Cascina Graziella” è un bene confiscato a Francesco Pace, imprenditore originario di Paceco (successore di Vincenzo Virga, luogotenente di Bernardo Provenzano), e si trova a Moncalvo d’Asti, frazione santa Maria. È dedicato a Graziella Campagna, una giovane siciliana finita per caso nel mirino…

Leggi tutto