A 25 anni dall’approvazione della legge 109/96, che ha permesso di utilizzare a fini sociali e di restituire gli spazi sottratti alla criminalità organizzata alla collettività, come Libera Piemonte abbiamo deciso di renderli ancora più inclusivi, “casa di tuttə“.

Nonostante il prezioso lavoro di questi anni, molte di queste strutture non sono completamente attrezzate per permettere a persone con disabilità psico/motorie di poter agevolmente partecipare alle attività che i Beni ospitano. Vogliamo renderli accessibili, a tutte e tutti.

Un gesto di amore e corresponsabilità, un piccolo mattoncino nella costruzione di un’Italia più giusta.

Per questo lanciamo “Restituiti, a tuttə!”, una raccolta fondi per intervenire su tre strutture piemontesi:

  • la villa di San Giusto Canavese, che tra pochi mesi aprirà alla cittadinanza
  •  “Casa delle Rose”, in provincia di Asti
  •  “Cascina Carla e Bruno Caccia”,a San Sebastiano da Po (To).