Saluzzo, 21 marzo: Terra, solchi di verità e giustizia

Condividi

XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo
delle vittime innocenti delle mafie
“Terra, solchi di verità e giustizia”


INFORMAZIONI IMPORTANTI E DOCUMENTI DA SCARICARE
La mappa del percorso è scaricabile qui, mentre la mappa con i luoghi dei seminari è scaricabile qui.
Al fine di garantire il rispetto delle vigenti normative a tutela dell’incolumità di tutti, è necessario prendere visione del documento scaricabile qui
Tutte le auto o gli autobus che arriveranno al Foro Boario di Saluzzo DEVONO avere sul parabrezza il pass scaricabile qui: Pass Auto  Pass Autobus

Fin dal 1995, Libera dedica il primo giorno  di primavera alla memoria, organizzando la “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie” in un luogo simbolico d’Italia.
Nel 2017 il 21 marzo diventa Giornata Nazionale, grazie ad una legge del nostro Stato.

Dal 2016 si è deciso di individuare in ogni regione una città significativa nella quale celebrare questa giornata.

Per la XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti della mafie Libera in Piemonte ha scelto la provincia di Cuneo, ha scelto SALUZZO.

 

Saluzzo è terra nella quale costruire solchi di giustizia e accoglienza.

È terra dove approdano quotidianamente uomini e donne in cerca di lavoro, speranza e futuro.

Saluzzo è memoria del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa nel 35esimo anno dalla sua morte, insieme a sua moglie Emanuela Setti Carraro e all’agente di scorta Domenico Russo.

 

Saluzzo è impegno contro la corruzione nel ricordo di Amedeo Damiano, già presidente dell’USL63 di Cuneo, uomo corretto e onesto, che svolgeva il proprio lavoro con rigore e fu vittima di un vile atto intimidatorio il 24.03.1987.

Il 21 marzo 2018 il Piemonte sarà a Saluzzo per legare la memoria delle vittime innocenti di tutte le mafie all’impegno quotidiano che silenziosamente ogni giorno deve percorre le strade della provincia cuneese per combattere ogni forma di sfruttamento, l’emarginazione dei più poveri e per sostenere percorsi di giustizia sociale, accoglienza e integrazione. Metteremo al centro il valore del contributo che ognuno di noi può dare con le proprie scelte per la lotta ad ogni forma di sfruttamento e di potere mafioso, perché crediamo che comunità libere dalle mafie e dalla corruzione si costruiscano attraverso percorsi di responsabilità.

Il Piemonte sarà il 21 marzo  a Saluzzo per portare al centro la difesa dei diritti e dell’uguaglianza, la dignità del lavoro, il valore del contributo individuale allo sviluppo dell’intera comunità e il ricordo di coloro che, come il Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e Amedeo Damiano, hanno testimoniato i valori della responsabilità e dell’antimafia sociale.

 


SCARICA LA LOCANDINA

SCARICA L’IMMAGINE DI COPERTINA DI FACEBOOK

SCARICA LE CIRCOLARI DEL MIUR PER LE SCUOLE (Allegato 1Allegato 2)


PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Ore 9,00 Ritrovo in via don Soleri, (zona piazza Foro Boario), Saluzzo

Ore 9,30 Partenza corteo

Ore 10,30 Arrivo in piazza Giuseppe Garibaldi, Saluzzo. Accoglienza, saluti istituzionali

Ore 11,00 Lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie con il coinvolgimento di Istituzioni e cittadinanza.

Ore 12,00 Collegamento con Foggia e ascolto delle conclusioni di Don Luigi Ciotti

Ore 12,30 Conclusioni e saluti

Dalle ore 13,00 Animazione di piazza

Dalle ore 14,30 Seminari di approfondimento

 

PROGRAMMA SEMINARI 

Tutte le attività pomeridiane avranno inizio alle ore 14.30

  • Beni confiscati: la situazione in Piemonte – POSTI ESAURITI

Intervengono:

Elena Marasciuolo, Osservatorio regionale sulla legalità di Libera Piemonte

Cascina “Carla e Bruno Caccia” di San Sebastiano da Po (TO)

Cascina “Graziella” di Moncalvo (AT)

Cascina “Saetta” di Bosco Marengo (AL)

a seguire lavoro a gruppi

Presso Istituto Istruzione Superiore Soleri-Bertoni, via Traversa del Quartiere, 2

 

  • Illuminiamo la salute: come combattere la corruzione in sanità. Seminario dedicato ad Amedeo Damiano – POSTI ESAURITI

Intervengono:

Valentina Sandroni, referente Libera Cuneo

Nerina Dirindin, Senatrice della Repubblica e comitato scientifico di Illuminiamo la Salute

Francesco Magni, Direttore Generale A.S.L. CN1

Marco Fulcheri, Responsabile Prevenzione Corruzione A.S.L. CN1

Modera Maurizio Raschio, Libera Piemonte

Presso Antico Palazzo Comunale, Salita al Castello, 26

 

  • Accogliere oggi: situazione e sfide per la dignità universale – POSTI ESAURITI

Intervengono:

Alessandro Armando, Caritas-Saluzzo Migrante

Virginia Sabbatini, Caritas-Saluzzo Migrante

Paolo Allemano, Consigliere regionale

Davide Mattiello, Deputato della Repubblica, relatore della Legge sul caporalato

Modera Francesca Galliano, Libera Piemonte

Presso Oratorio don Bosco, via Donaudi, 36

 

  • Lose for life: un paese in crisi d’azzardo. In collaborazione con Avviso Pubblico – POSTI ESAURITI

Intervengono:

Domenico Rossi, Consigliere regionale

Paolo Jarre, Direttore dipartimento “patologia delle dipendenze” A.S.L. TO3

Anna Cattaneo, presidio Emanuela Loi e Daniele Polimeni – Associazione LiberaVoce

Modera Diego Sarno, Avviso Pubblico

Presso Istituto Istruzione Superiore Carlo Denina, via Della Chiesa, 17

 

  • “Generale” (documentario) – Carlo Alberto dalla Chiesa raccontato da sua nipote Dora – POSTI ESAURITI

Modera Andrea Zummo, Libera Piemonte

Presso Cinema Italia, piazza Cavour, 12 (Sala1)

 

  • Spettacolo teatrale “Senza motivo apparente” – la storia di Amedeo Damiano – POSTI ESAURITI

Di e con Christian La Rosa

Modera Maria Josè Fava, referente Libera Piemonte

Presso Teatro Civico Magda Olivero, via Palazzo di città, 15

 

  • Spettacolo teatrale “Speranze: un grido di libertà di Peppino Impastato”

Primo turno ore 14.30 – POSTI ESAURITI

Secondo turno ore 16.00 – POSTI ESAURITI

A cura dell’Associazione Culturale Orme

Modera Nadia Bertuglia, Associazione Culturale Orme

Presso Liceo Scientifico G.B.Bodoni, via Donaudi, 24

 

  • Spettacolo Teatrale “Torbidopoli”: come spiegare la corruzione attraverso un cappello che si trasforma! Spettacolo dedicato ad Demetrio Quattrone – POSTI ESAURITI

A cura di Teatro Baleno, Laboratorio Teatrale Permanente Giovanile Pinese

Modera Claudio Trincianti, Libera Piemonte

Presso Fondazione Amleto Bertoni, piazza Montebello, 1

 

VISITA AI MUSEI DELLA CASTIGLIA

Mostrando la cartina che verrà distribuita durante il corteo e scaricabile (qui) si potranno visitare i seguenti musei:

– Museo della memoria carceraria (leggi qui)

– Museo della cultura e della città cavalleresca (percorso multimediale sulla storia del Marchesato, adatto ai bambini  (leggi qui)

Biglietti:

  • gratuiti per i minori di 18 anni
  • ridotto per chi mostra la cartina

 

ISCRIZIONE AI BUS

ISCRIZIONI CHIUSE! (per info 011 3841081)

A partire da domani, chi si è iscritto ai bus, con partenza da Torino e Provincia e da Cuneo e Provincia, riceverà tramite e-mail le indicazioni per il viaggio a Saluzzo.

PARTENZA DA CUNEO E PROVINCIA, TORINO E PROVINCIA, VERCELLI

  • Cuneo e provincia: grazie al contributo del CSV e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, partiranno dei bus gratuiti. Orario e indirizzo in fase di definizione.
  • Torino e provincia e Vercelli: i bus partiranno da diversi luoghi in fase di definizione. Orario di ritrovo: 06.45 del mattino del 21 marzo. Costo A/R: 10 euro ciascuno.

Le scuole che hanno necessità di ricevere fattura elettronica (al posto della ricevuta), possono richiederla scrivendo un’e-mail all’indirizzo [email protected] Al prezzo del viaggio verrà applicata l’IVA al 22%. I minorenni dovranno scaricare la seguente liberatoria e inviarla compilata all’indirizzo sopraindicato. Scarica qui

MODALITA’ DI PAGAMENTO BUS (TORINO E PROVINCIA, VERCELLI)

È possibile corrispondere il prezzo del bus in contanti, presso la segreteria di Libera Piemonte, oppure tramite bonifico, entro e non oltre il 16 marzo 2018, intestato ad ACMOS APS [BANCA POPOLARE ETICA – filiale di Torino – IBAN: IT29Q0501801000000011111119 – CAUSALE: contributo per 21 marzo 2018

 

 

 

 

 

 


NORME DI COMPORTAMENTO

E’ vietato portare con sé in tutti i luoghi ove si svolge la manifestazione i seguenti oggetti:

valigie, trolley, borse, zaini più grandi di 15 litri di capienza; bombolette spray (inclusi antizanzare, deodoranti, creme solari); bevande alcooliche di qualsiasi gradazione; bevande contenute in lattine, bottiglie di vetro, borracce di metallo o bottiglie di plastica più grandi di 0,5 litri; è altresì vietato bastoni per selfie e treppiedi, penne e puntatori laser, droni e aeroplani telecomandati, sono vietati anche skateboard, pattini e overboard, tende e sacchi a pelo, trombette da stadio, armi, materiali esplosivi, fuochi d’artificio, fumogeni, razzi di segnalazione, pietre, catene, coltelli o altri oggetti da punta o da taglio, sostanze stupefacenti, veleni, sostanze nocive e materiale infiammabile.

La sicurezza dei luoghi ove si svolge la manifestazione dipende anche da te.

Al fine di garantire il rispetto delle vigenti normative a tutela dell’incolumità di tutti, ti invitiamo a collaborare e rispettare sempre le indicazioni del personale organizzativo e delle Forze dell’Ordine, che possono effettuare controlli a campione.


DIVENTA UN LUOGO DEL 21 MARZO

Per tutte quelle realtà, associazioni, scuole, università, parrocchie, cooperative, che per impegni improrogabili non potranno sospendere le loro attività per partecipare all’appuntamento regionale a Saluzzo, chiediamo di essere uno dei quattromila luoghi del 21 marzo, esponendo il materiale comunicativo, fermandosi insieme al resto d’Italia per ricordare le oltre 900 vittime innocenti delle mafie in modo da farsi portavoce di una richiesta di verità e giustizia.

A sottolineare – non solo simbolicamente – che per contrastare le mafie e la corruzione occorre sì il grande impegno delle forze di polizia e di molti magistrati, ma prima ancora occorre diventare una comunità solidale e corresponsabile, che faccia del “noi” non solo una parola, ma un crocevia di bisogni, desideri e speranze.

Volti di un Paese magari imperfetto, ma pulito e operoso, che non si limita a constatare ciò che non va, ma si mette in gioco per farlo andare.

Per qualsiasi ulteriore informazione e segnalare i luoghi dove si svolgeranno iniziative, momenti di silenzio, letture dei nomi potete scrivere a [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *