In silenzio contro la guerra

Condividi

Sabato 9 aprile dalle 11 saremo in piazza Carignano a Torino. Invitiamo tutti a partecipare, senza loghi o bandiere, solo con un indumento bianco addosso per un’ora di silenzio, contro la guerra.

Un’ora di silenzio attivo, riflessivo, per fare spazio alla consapevolezza della nostra fragilità umana e a quelle domande di senso che possono indicarci la strada verso una pace vera e duratura. Un silenzio eloquente, denuncia dell’inerzia politica, degli egoismi e degli interessi economici che fanno prima maturare e poi scoppiare le guerre. Un silenzio presente, a testimoniare il nostro quotidiano impegno verso tutto ciò che costruisce la pace: i diritti degli ultimi e la giustizia sociale, la “conversione” ecologica, l’educazione e la partecipazione democratica. Un silenzio pieno anche di gratitudine per i tanti che si stanno impegnando concretamente nel sostegno e nell’accoglienza delle vittime dei conflitti. I loro gesti valgono più di molte parole.

Facciamo silenzio per un’ora, ma non restiamo silenti nei fatti. Perché “Nella vita non dobbiamo fare faville, non dobbiamo fare scintille, dobbiamo fare luce. E la luce si può fare anche nel silenzio” (Don Tonino Bello).

Leggi il manifesto “In silenzio contro la guerra (qui).

Hanno aderito all”iniziativa: Binaria, Università della Strada, Casacomune, Animazione Sociale, Edizioni Gruppo Abele, Libera Piemonte, Acmos, Fondazione Benvenuti in Italia, Cooperativa Nanà, Comitato Acqua Pubblica Torino. E il coordinamento A.Gi.Te., che confluirà dal presidio organizzato come ogni sabato mattina in piazza Castello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *