Open Call: pensieri d’artista

Condividi

 

In questo particolare periodo storico, conteso tra la preoccupazione legata all’emergenza sanitaria e l’apparente calma dei giorni chiusi nelle nostre case, riteniamo fondamentale che il pensiero critico continui ad essere attivo e vigile e che il mezzo artistico costituisce, ora più che mai, una voce di rilievo nella lettura del nostro tempo.
Quali riflessioni occupano le nostre giornate e abitano le nostre menti?
Da questa domanda è nata la proposta di creare una raccolta di pensieri d’artista, rivolta a chiunque voglia prestare la propria voce per contribuire alla costruzione di una mostra collettiva che vivrà nel mondo virtuale tra i canali Facebook e Instagram del Xlab.

 

Come partecipare

Inviare materiale che possa essere condiviso digitalmente, come fotografie, video, testi, brani musicali, all’indirizzo [email protected] corredato di titolo e breve descrizione.

 

L’ XLAB è un bene confiscato alla criminalità organizzata gestito dall’associazione Acmos.  Oggi si propone come officina di riflessione e di azione educativa, politica e sociale attraverso il linguaggio dell’arte. Lo spazio è rivolto all’attività di giovani, artisti e creativi, aperto a collaborazioni ed esperienze sempre nuove. Il progetto di riutilizzo sociale del bene è dedicato alla memoria di due vittime di mafia, Peppino Impastato e Mauro Rostagno, e ispirato alla figura e alle opere dello scrittore Emilio Salgari.
Lo spazio si trova vicino al parco della Confluenza nel quartiere di Barriera di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *