#22novembre: un fiore per Vito

Condividi

Il 22 di novembre, ACMOS, insieme alla Fondazione Benvenuti in Italia – Fondo Vito Scafidi, LIBERA Piemonte e tutta la rete nazionale del WeCare, celebra la Giornata Nazionale per la Sicurezza nelle Scuole per la quinta volta, da quando nel 2015, il Parlamento ha stabilito tale data come giorno di memoria delle vittime dell’edilizia scolastica e impegno per la diffusione della cultura della sicurezza tra i più giovani.

 

Nei mesi passati, a causa della pandemia da Covid-19, la parola sicurezza è entrata nelle coscienze di tutti, insegnandoci, una volta di più, come la condotta di ciascuno incida sulla vita degli altri e, dunque, di quanto il perimetro della sicurezza individuale sia imprescindibile dalla relazione con l’altro e dalla corresponsabilità. Quest’anno, in ottemperanza alle norme che limitano il dilagare della pandemia, crediamo che sia ancora più importante sottolineare che “la scuola è vita” e che sia necessario investire le migliori risorse economiche e pedagogiche del nostro Paese per generare futuro.

 

Ci apprestiamo, così, a vivere il 22 novembre con alcune iniziative volte a ricordare Vito Scafidi, giovane morto il 22 novembre del 2008 a causa del crollo del controsoffitto della sua classe a Rivoli (TO) e tutte le altre vittime dell’incuria e della sottovalutazione dei rischi, come i bambini di San Giuliano di Puglia e i giovani della casa dello studente dell’Aquila.

 

A causa della Pandemia da Covid-19 tutte le attività previste si svolgeranno online:

Caro Vito, ti scrivo…

Torna l’iniziativa con la quale invitiamo gli studenti d’Italia a scriverci per raccontarci il proprio concetto di sicurezza, anche alla luce della pandemia. Quali nuove sfumature ha assunto oggi il binomio “sicurezza scolastica”? Cosa hai imparato da questa esperienza? Cosa è cambiato nel tuo rapporto con con i tuoi compagni e insegnanti, per contribuire a un bisogno più grande, come la salute pubblica? Cosa, secondo te, non ha funzionato data l’attuale situazione che vede il ritorno della Didattica a Distanza?

Le testimonianze possono essere spedite via mail a [email protected] usando la nostra cornice scaricabile tra i materiali in basso in questo articolo. Le leggeremo e le raccoglieremo per stare sempre più vicini agli studenti e ascoltare, attraverso la loro voce, come stia cambiando la consapevolezza della sicurezza scolastica in Italia.

Un fiore virtuale per Vito

Il #22novembre partecipa alla nostra campagna campagna social. Stampa il fiore per Vito che trovi tra i materiali di questo articolo e coloralo. Posta la tua foto sui social con hashtag #unfiorepervito.
Il tuo fiore, e simbolicamente il tuo impegno per la sicurezza scolastica, si unirà virtualmente a tutti gli altri, fino a generare un tappeto fiorito virtuale.
Ricorderemo così Vito e tutte le altre vittime dell’edilizia scolastica: i ragazzi della casa dello studente dell’Aquila e i bambini di San Giuliano di Puglia.

Anche quest’anno faremo trionfare il bisogno di una nuova primavera per l’edilizia scolastica.

Materiali

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *