L’azione della magistratura volta a contrastare l’accumulazione di patrimonio illecito da parte delle organizzazioni criminali è fondamentale nella battaglia contro le mafie, ma rappresenta un tassello di un mosaico più ampio e complesso.

Dopo la confisca deve seguire il riutilizzo dei beni che necessita della collaborazione e del sostegno di tutte le componenti dello Stato.

Per questo riteniamo importante e utile  il bando, pubblicato oggi dalla Regione Piemonte, “a favore dei comuni per gli interventi rivolti al recupero dei beni confiscati”.

Spesso questi beni necessitano di ingenti interventi economici e anni  per riuscire a raccogliere le somme necessarie, aggravando di conseguenza la situazione e non raggiungendo gli obiettivi prefissati.

Il sostegno economico al processo di rinascita di questi luoghi è una colonna portante nel percorso di vittoria dello Stato contro le mafie.

Come Libera Piemonte ci impegneremo a divulgare  il bando regionale che, ricordiamo, è rivolto ai Comuni con scadenza 30 ottobre. 

SCARICA IL BANDO 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *